Liposuzione a caviglie e polpacci con Lipolaser System

Liposuzione a caviglie e polpacci

Le caviglie rappresentano, per tradizione, il simbolo per eccellenza della femminilità. Oggetto del desiderio di molti uomini sin dai tempi antichi, le caviglie sono rimaste un importante simbolo di bellezza, diventando il cruccio della maggior parte delle donne.
L’aspetto più o meno affusolato delle caviglie, è motivo di disagio per coloro che per natura o per altri motivi, non godono di caviglie dall’aspetto armonioso, portando alla rinuncia di determinati tipi di abbigliamento.
La percentuale di donne che soffre di caviglie gonfie è piuttosto alta e, spesso, questi soggetti presentano polpacci poco longilinei.
Il grasso localizzato in questa zona, è davvero difficile da eliminare per mezzo di diete e attività fisica, e la liposuzione a caviglie e polpacci potrebbe essere la miglior alternativa.
L’aspetto gonfio delle caviglie, però non è sempre dovuto ad accumulo adiposo localizzato: sono parecchi i casi di donne che soffrono di caviglie gonfie edematose, nelle quali la componente vascolare e quella linfatica hanno una netta responsabilità.
Questa tipologia di pazienti, per esempio, non è idonea alla liposuzione, inquanto il problema non risulta legato al grasso in eccesso.

 

 Accumulo adiposo a livello di caviglie e polpacci: le cause

Le principali cause della formazione di grasso in eccesso a livello di caviglie e polpacci sono:

  • Alimentazione scorretta
  • Scarsa attivita’ fisica
  • Predisposizione fisica
  • Componente vascolare e linfatica
  • Obesita’
  • Struttura ossea

La disposizione del grasso a livello di caviglie e polpacci e il vantaggio della liposuzione

 

Le caviglie, simbolo per eccellenza di femminilità, sono un cruccio di moltissime donne.
La percentuale di donne che soffre di caviglie gonfie è piuttosto alta e, spesso, per questi soggetti anche i polpacci rappresentano un problema.

Il grasso di caviglie e polpacci, si accumula nella parte inferiore della regione posteriore della gamba. Si tratta di un accumulo piuttosto fastidioso, che determina l’impossibilità di utilizzare alcuni tipi di stivali, come sottolineato dalla maggior parte delle pazienti che decidono di sottoporsi alla liposuzione di caviglie e polpacci.
Eliminare questo tipo di grasso risulta davvero difficile se non impossibile con metodi alternativi alla liposuzione.
I vantaggi di questo tipo di intervento, sono molteplici, primo fra tutti la garanzia di un risultato ottimale.
La liposuzione a caviglie e polpacci è una soluzione rapida, indolore e di successo, a patto che ci si rivolga a personale qualificato e si scelga un metodo valido.

 

 A tu per tu con il chirurgo: posso sottopormi all'intervento di liposuzione a caviglie e polpacci?

La visita conoscitiva per la liposuzione a caviglie e polpacci, è una fase molto importante. Il colloquio serve, infatti, al Chirurgo per capire se può intervenire con la liposuzione a caviglie e polpacci o se non è possibile perché non si tratta di accumulo adiposo, ma di conformazione fisica.

Se si tratta, infatti, di problemi non legati al grasso in eccesso, non si può intervenire con la liposuzione a caviglie e polpacci, perché, chiaramente, la struttura anatomica non è modificabile. Inoltre, nel caso in cui la paziente soffrisse di problemi d’insufficienza circolatoria o fosse sotto terapia anti-ipertensiva con vasodilatatori, aspetto di cui il Chirurgo deve essere messo al corrente, occorre prima modificare e migliorare il problema, per poi intervenire con la liposuzione a caviglie e polpacci. Inoltre, nel caso di conformazione ossea pronunciata per le caviglie e di muscolatura grossa per i polpacci, la liposuzione a caviglie e polpacci è da escludere.

Oltre a tutti questi aspetti, specifici per la liposuzione a caviglie e polpacci, l’idoneità della paziente viene valutata a seguito degli esami richiesti, della condizione psicofisica e della motivazione che la spinge a questo passo.

Prezzo: € 1.900
Rateazione: € 79
Tempi di attesa: 15 gg.
Durata intervento: 30 min.
Ricovero: diurno (day hospital)
Rispresa normale attività: 2/3 giorni
Ripresa attività sportiva: 3 settimane
Evitare l'esposizione al sole per: 1 mese
Anestesia: locale con sedazione
Cause: alimentazione scorretta
scarsa attivita’ fisica
predisposizione fisica
componente vascolare e linfatica
obesita’
struttura ossea
Retrazione cutanea: Ottima
Medicazioni: Calza elastica da tenere fissa il piu’ possibile per favorire la retrazione della cute
Linfodrenaggio: 10 sedute totali a cadenza settimanale a distanza di 7 gg dall’intervento