Domande e risposte
clicca le domande per visualizzare le risposte


Liposuzione caviglie e polpacci

HO CAVIGLIE E POLPACCI GROSSI: LA LIPOSUZIONE DI QUESTE ZONE E’ SUFFICIENTE O DEVO TRATTARE ANCHE ALTRE ZONE?

Chi desidera sottoporsi alla liposuzione di caviglie e polpacci, non è detto che necessiti il trattamento di altre zone, perché il grasso può localizzarsi in eccesso esclusivamente in un punto. Se il gonfiore di caviglie e ginocchia è determinato da una condizione di obesità generalizzata, il Chirurgo proporrà il trattamento di altre zone, ma la decisione spetta chiaramente alla paziente. Va da sé che se l’eccesso di adipe interessa sia gambe che cosce, la cosa migliore da fare è una liposuzione di tutte le zone in questione, al fine di ottenere un risultato ottimo nel complesso. Nulla vieta, in ogni caso, di intervenire prima su una zona e, una volta constatata l’efficacia della liposuzione a caviglie e polpacci, procedere con l’eliminazione degli altri accumuli adiposi. In sostanza, essendo ogni paziente un caso a sé, il Chirurgo, in maniera professionale e non ingolosito dalla possibilità di trattare più zone, è tenuto a fornire le soluzioni migliori per il soggetto che ha di fronte.
La liposuzione a caviglie e polpacci in genere non lascia evidenti cicatrici, anche perché le incisioni vengono eseguite alla base della caviglia. Il metodo di liposuzione a caviglie e polpacci firmato Lipolasersystem, può consentire un risultato naturale con assenza di cicatrici, perché, data la non invasività della tecnica, i piccoli tagli, visibili nel postoperatorio, tendono a riassorbirsi autonomamente, senza lasciare traccia alcuna. In generale, i segni di intervento sono dovuti all’utilizzo di cannule troppo grosse, ad una mano poco esperta, ad un’eccessiva pressione della zona e all’utilizzo di una tecnica troppo invasiva.
Una volta terminato l’intervento di liposuzione a caviglie e polpacci con il metodo Lipolasersystem, la paziente, se non è stata sottoposta a sedazione, può alzarsi, vestirsi e tornare tranquillamente a casa. In caso di leggera sedazione, l’Anestesista, una volta conclusa la liposuzione a caviglie e polpacci, si prende cura di lei e indica il tempo di permanenza necessario a riprendersi completamente per poter tornare a casa. Il Chirurgo consegna un elenco comportamentale da seguire dopo la liposuzione a caviglie e polpacci: bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno per stimolare una buona diuresi; seguire la dieta per una attenta alimentazione; conservare il protocollo del dopo intervento, su cui, oltre alle regole comportamentali, è possibile trovare tutti i numeri telefonici da contattare per eventuali urgenze. In caso di soggetto in sovrappeso, inoltre, il Chirurgo stila una dieta ipocalorica personalizzata, che la paziente deve seguire con l’obiettivo di raggiungere il peso ideale per effettuare la liposuzione a caviglie e polpacci, comprensiva di mantenimento successivo all’intervento. L’eventuale insuccesso di una liposuzione a caviglie e polpacci è generalmente legato al fatto che la strada della liposuzione non fosse adatta alla paziente in questione. Per poter ottenere dei risultati soddisfacenti con la liposuzione, infatti, è necessario che la causa del gonfiore di questa zona sia legata al reale accumulo adiposo localizzato. Nel caso di ossatura grossa o caviglie con problemi vascolari e linfatici, la liposuzione non può rappresentare una soluzione.
Come detto in precedenza, la liposuzione a caviglie e polpacci viene generalmente effettuata in anestesia locale. Si tratta di una zona abbastanza sensibile e il fastidio si prova generalmente durante la fase di infiltrazione della soluzione di Klein. Essendo una regione piuttosto piccola, il bruciore provato durante l’inoculazione è assolutamente sopportabile. Infatti, una volta conclusa questa fase, il resto del procedimento è indolore. In ogni caso, di fronte a pazienti particolarmente suscettibili, il Chirurgo, in accordo con l’Anestesista, consente una sedazione molto leggera, in modo da poter lavorare senza ostacoli e permettere alla paziente di vivere al meglio la liposuzione a caviglie e polpacci. In generale, il metodo LIpolasersystem, per le sue caratteristiche non invasive, necessita al massimo di una sedazione leggera.
La fase chirurgica dell’intervento di liposuzione a caviglie e polpacci con il metodo Lipolasersystem, ha una durata di circa 30 minuti. Il paziente, a seguito del colloquio post operatorio con il Chirurgo, può tornare tranquillamente a casa. Si raccomanda, soprattutto in caso di leggera sedazione, di venire accompagnati da qualcuno.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Contattaci per prenotare una visita con un nostro Chirurgo plastico specialista

acconsento al trattamento dei dati personali - leggi l'informativa