Profhilo è il nuovo alleato antiaging, per nutrire le cellule del derma e ridonare compattezza alla pelle, con un’azione prolungata nel tempo.
È perfettamente biocompatibile perché costituito da acido ialuronico biotecnologico ad alto grado di purezza. L’elevata purezza e l’assenza di additivi offrono una maggiore sicurezza e quindi una riduzione degli effetti collaterali.

È l’unico con 64 mg di HA, frutto di una tecnologia brevettata: bastano solo 5 punti di iniezione per offrire un trattamento di massimo comfort e assicura un risultato ottimale con solo 2 sedute a distanza di un mese.

La tecnologia brevettata di Profphilo offre un’azione prolungata nel tempo.

L’acido ialuronico Profhilo non è un biorivitalizzante e un rimodellante dei contorni del viso e non solo.

Una novità sia nel tipo di acido ialuronico che nella tecnica iniettiva.

Profhilo è un dispositivo medico ad uso iniettivo che contiene alte concentrazioni di acido ialuronico a basso peso molecolare, che favorisce proprio la produzione endogena di acido ialuronico stesso e collagene da parte dei fibroblasti, e acido ialuronico ad alto peso molecolare che ha effetto tensore, rimodellando il contorno del viso (da qui il nome del prodotto) e combattendo la lassità cutanea.

Grazie a questa peculiare miscela, questo nuovo prodotto resiste maggiormente alla ialuronidasi, l’enzima che, a livello dermico, degrada l’acido ialuronico e che tende ad aumentare la sua attivitá con lo stress ossidativo e l’invecchiamento cutaneo.

Quindi, rispetto ad un acido ialuronico ad alto peso molecolare, ovvero la molecola che si utilizza da tempo nella biorivitalizzazione del viso, ha una persistenza più prolungata e quindi l’effetto estetico e di biostimolazione risulta superiore.

Anche per questo motivo, e nonostante la concentrazione davvero elevata, non è denso ma molto fluido. Ciò permette di iniettarlo mediante un ago sottilissimo 29 G e in modo praticamente indolore.

La tecnica di biorivitalizzazione con acido ialuronico Profhilo.

Si utilizza una nuova tecnica specifica, chiamata tecnica BAP (Bio Aesthetic Point), che individua solo 5 punti di iniezione per metà viso ed é mirata al miglioraramento della parte inferiore del viso.

Dopo aver analizzato la forma del viso e le strutture di sostegno (zigomi e tessuto adiposo delle guance), vengono individuati da 4 a 6 punti di iniezione.

Per ciascun punto si iniettano circa 0,2 ml di acido ialuronico fino a formare un rigonfiamento che scompare, generalmente, nelle successive 24 ore man mano che la sostanza diffonde orizzontalmente nel derma. I punti di iniezione della tecnica BAP sono localizzati in zone dove i vasi sanguigni decorrono più in profondità. Quindi raramente si formano ematomi, anche se non si possono mai escludere. Sempre allo scopo di ottenere il migliore beneficio possibile, il protocollo prevede 2 sedute mensili, eventualmente seguite, da una terza, dopo altri 2 mesi.

Acido ialuronico Profhilo: i benefici

aumenta l’idratazione cutanea

migliora la luminosità

migliora il turgore e l’elasticità della pelle

 

RICHIEDI INFORMAZIONI

Contattaci per prenotare una visita con un nostro Chirurgo plastico specialista

acconsento al trattamento
dei dati personali leggi l'informativa
whtasapp
whtasapp
email