Rughe? No grazie!

pubblicato il in Medicina estetica

Il passare del tempo, ahimè, prima o poi, colpisce tutti e lo fa in maniera così inaspettata che anche chi si dichiara immune dalla crisi legata al naturale processo d’invecchiamento, ne viene in qualche modo scosso. Ebbene sì, dai trenta in su’ i primi segni di “maturità”, si manifestano per ricordarci che non siamo più dei ragazzini e le rughe d’espressione iniziano a prendere spazio sul volto con un’imponenza alquanto fastidiosa.

 

 Le cause

La comparsa delle rughe, oltre ad essere un processo naturale, è strettamente connessa allo stile di vita:

  • Alimentazione scorretta
  • Fumo
  • Eccessiva esposizione al sole
  • Lampade abbronzanti (principale causa dell’invecchiamento precoce della pelle)

 

Oltre alla cattiva condotta, la mimica facciale cui negli anni vengono sottoposti i muscoli del volto, è responsabile, nel tempo, della comparsa di inestetismi noti, non a caso, come “rughe d’espressione”.

 

I prodotti anti-age

Generalmente, la prima soluzione cui si ricorre, sono i cosmetici: sinonimo di una sorta di accettazione parziale del processo d’invecchiamento. Sono diverse le proposte anti-age in commercio, ma, è bene essere consapevoli, che la loro efficacia, nonostante non sempre apertamenta dichiarata, è elevata nella fase preventiva e parziale o nulla, nello stadio avanzato.
Insomma, i cosmetici, se di buona qualità, sono ottimi alleati, ma, da soli, non sono in grado di contrastare la naturale perdita di elasticità della pelle.
Il consiglio per scegliere i prodotti migliori per la propria pelle, è di rivolgersi a personale esperto, evitando di acquistare cosmetici inadeguati, che potrebbero rivelarsi inutili, se non addirittura dannosi.

 

 La medicina estetica risponde

I trattamenti di medicina estetica per contrastare il naturale processo d’invecchiamento, sono moltissimi.
In fatto di rughe, le strade proposte sono parecchie e avremo modo di approfondirle singolarmente.
La prima tecnica su cui ci soffermiamo, è forse la più conosciuta: il botulino.
Nonostante la familiarità del termine, la scelta di optare per questo tipo di trattamento, viene tendenzialmente scartata, perchè vista come invasiva.
Ma di cosa si tratta esattamente?

 

 Botulino: meccanismo d'azione

La tossina botulinica di tipo A, è una sostanza in grado di indebolire la contrazione iperattiva dei muscoli mimici del volto in cui viene iniettata.

 

 Le zone

  • il III medio superiore del volto (rughe frontali, arcata sopraciliare, corrugatore)
  • le cosiddette zampe di gallina, dovute all’eccessiva contrazione del muscolo orbicolare dell’occhio;
  • le rughe periorali e il solco mentale
  • le rughe laterali del naso
  • asimmetrie del volto
  • rughe del collo

 Miglioramento generale

La correzione delle linee d’espressione comporta anche un miglioramento dell’aspetto e ritarda il ricorso al lifting chirurgico.

 

 Tempi

La seduta ha una durata di 20 minuti e l’effetto dura dai 4 ai 6 mesi.

whtasapp
whtasapp
email